Archivi categoria: Seventeen words

Scritti poatati in Seventeen Words… ma non solo

Occhi d’uomo


Di maggio
nell’alba indugio
sull’effimera posa
affogo bevendoti
e distillo fotografie
per fingermi eroe fuori…


L’immagine è un’elaborazione a partire da “Dormiente” opera di Rosario Catino (trovata sul web)

Annunci

Fornaci infernali


Piccolo ragazzo gaio
a dorso di una magnolia solitaria
cavalcavi gli strali del levante
spargendo petali uranici.

Spiegazione

Enola Gay è il b29 che bombardò Hiroshima sganciando la bomba atomica Little Boy.

Enola è un nome femminile che si scrive come il contrario di Alone (da solo) e in uno dei linguaggi dei nativi americani vuol dire magnolia..

Ansia di lei che ancor non sai


Cuor non batte
greve d’amor ansante
ruba aria al sorriso
incapace a traboccare
solo,
senza te


Sarà capitato a tutti di amare tanto da venirne soffocati e non saperlo ancora maneggiare perché la storia è giovane… e a volte rimane giovane per sempre